Per informazioni chiama il
333 8926334

Borgo S. Pietro, 58 - Cividale Del Friuli

Cividale: ad aprile un nuovo progetto
presso il convitto “Paolo Diacono”

Buongiorno amico lettore,

quest’oggi abbiamo deciso di continuare il discorso aperto ieri riguardo l’efficienza delle infrastrutture cividalesi, parlando del progetto di realizzazione del nuovo parcheggio presso il Convitto Nazionale “Paolo Diacono”.

Tale progetto è stato presentato venerdì mattina, 18 gennaio 2013, dal rettore del Convitto Nazionale “Paolo Diacono” Oldino Cernoia e dal sindaco di Cividale Stefano Balloch. La nuova infrastruttura sorgerà sull’area che insiste su via Santa Chiara e le mura di cinta dello stesso istituto.

 

L’intervento, che prevede la realizzazione di 65 parcheggi a servizio dell’istituto e degli impianti sportivi afferenti, è finanziato completamente del Convitto per una spesa complessiva di 350mila euro. Sono state invitate a presentare offerta 30 ditte opportunamente selezionate e la scadenza per la produzione della documentazione è fissata per il 15 febbraio 2013. L’inizio dei lavori è previsto per il primo aprile di quest’anno, con tempo contrattuale di consegna di 120 giorni.

Veniamo dunque alle caratteriche tecniche: il park sarà realizzato su un’area di 5mila mq acquisita direttamente dall’istituto e va a completare l’area di 35mila mq dove sorgono gli impianti sportivi, per un comparto unico di 40mila mq totali. Oltre ai 65 posti macchina, il posteggio conterà pure un’area dedicata a pullman e scuolabus che potranno far scendere i ragazzi in “zona dedicata”, quindi in piena sicurezza. Sarà aperto, inoltre, un accesso pedonale nelle mura del complesso del Convitto per accedere al centro.

Il parcheggio ha le caratteristiche tecniche per essere gestito sia dal privato, quindi dal Convitto, che dalla pubblica amministrazione; sarà dotato di impianto di videosorveglianza collegato al Convitto e servirà a snellire il traffico in specifiche ore “di punta” della giornata, ad esempio nei momenti di entrata e uscita degli alunni. Sono previsti successivi accordi per l’utilizzo del posteggio anche da parte della cittadinanza.

Molto soddisfatti dell’operazione sia il rettore, Oldino Cernoia, che il sindaco Stefano Balloch, il quale ha dichiarto quanto segue: “Lo ritengo un intervento strategico, sia per l’istituto che per la città. Lungimiranti il Cda e il rettore, sia per la realizzazione del progetto che per l’investimento finanziario. Il nuovo parcheggio andrà a valorizzare una delle più importanti e significative istituzioni che Cividale del Friuli ospita e valorizzerà la città. L’opera darà sollievo alla viabilità e sarà molto utile per le famiglie”. Grande, quindi, la soddisfazione per il primo cittadino: “L’area a ridosso del Convitto, del centro storico e del Natisone, sta prendendo forma organica con estensione dei servizi e una migliore possibilità di fruizione degli impianti afferenti l’istituto”.

Il progetto, approvato dal Consiglio di Amministrazione del “Paolo Diacono”, ha ottenuto tutti i pareri necessari e il Convitto ha finanziato autonomamente i sondaggi archeologici per verificare l’assenza di preesistenze di interesse prima di dare avvio all’opera.

Quando si dice dunque una buona pensata: da parte di questo blog i più sentiti complimenti per una decisione che andrà a migliorare la qualità della vita della nostra cittadina ed un ringraziamento particolare al sito internet www.laprimapagina.it, fonte della nostra notizia.

Un abbraccio e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *